Daniele Frigeri e Marco Zupi (a cura di)

Dall'Africa all'Europa: la sfida politica delle migrazioni

Donzelli Editore, 2018, pp 408, € 32,00

Una monografia. Dall’Africa all’Europa: la sfida delle migrazioni. Sono il titolo e il tema del primo numero dell’Annuario Europeo, una nuova iniziativa editoriale frutto della collaborazione tra il Centro studi di politica internazionale (CeSPI) e la casa editrice Donzelli. Una collana e uno spazio di riflessione sull’Unione europea.

Ogni numero affronterà un tema cruciale per la vita dell’Europa. E non è un caso, quindi, che il tema scelto per il volume inaugurale sia stato proprio quello delle migrazioni che dall’Africa muovono verso l’Europa. Tema che ha assunto straordinaria centralità nell’agenda politica internazionale e nella vita sia dei paesi africani di origine che delle nazioni europee di approdo.

In Europa si consumano strappi e si accentuano differenze; le società cambiano profondamente e la vita di tutti noi è attraversata dagli effetti delle migrazioni, che creano opportunità, rischi e tensioni. Al contempo, molto poco si sa e si dice di quello che le migrazioni sono come fenomeno globale, a partire dai paesi di origine dei flussi.

Questo volume è un tentativo di rispondere in modo organico e con analisi dettagliate a un simile deficit di conoscenze. I saggi, scritti da studiosi italiani e africani, di diversa formazione intellettuale, cercano di destrutturare tutti gli stereotipi che abbondano in un tema così carico di conseguenze nella vita quotidiana di tutti noi. Il tentativo, per come appare il volume, è di raccontare in modo onesto e il più scientifico possibile il volto attuale delle migrazioni, tanto in Europa quanto in Africa.

Sono analizzate le ragioni dei migranti e dei richiedenti asilo. Sono discussi i profili linguistici, sociali e culturali dei soggetti in arrivo, nonché la loro evoluzione negli ultimi anni. Sono studiati i dati internazionali più recenti e gli indicatori più aggiornati ai fini della conoscenza del fenomeno, soprattutto dal versante dei luoghi di partenza e di primo spostamento, in Africa. Uno sguardo è poi rivolto alle politiche europee di questi ultimi anni (europee, africane ed euro-africane), per concludere con una riflessione ampia sulle sfide politiche future a cui il fenomeno migratorio rimanda in chiave nazionale ed europea.

Tantissime le informazioni. Una su tutte rimane impressa: il 14,67% dello stock dei migranti a livello mondiale proviene da paesi dell’Africa. Ma la popolazione residente in Africa è pari al 16,64% della popolazione globale. Ciò «indica una bassa propensione a emigrare all’estero degli africani rispetto a quella di altri continenti». Smentendo, per l’ennesima volta, uno dei tanti stereotipi che ci vengono raccontati.

L’Annuario avrà carattere monografico in edizione bilingue – italiana e inglese – offrendo ogni volta ricerche, analisi e saggi su un tema strategico per la vita e l’azione dell’Unione Europea.