Stefano Allievi

5 cose che tutti dovremmo sapere sull'immigrazione (e una da fare)

Laterza, 2018, pp. 54, € 3,00

La cosa da fare è di riaprire i canali di immigrazione regolari. Perché «i flussi migratori, come tali, sono regolabili e canalizzabili, come accade per il fluire dei fiumi». Le cose basilari per avere le coordinate del migrare sono affidate a risposte agili, ma non frettolose. Così l’autore, professore di sociologia all’Università di Padova, con alle spalle due recenti lavori sullo stesso tema, si propone di alzare il livello di un dibattito pubblico che sappiamo spesso intessuto di precomprensioni, inesattezze e livore. Consigliato al ministro Salvini.