Saleh Addonia (Traduzione di Nausikaa Angelotti)

Lei è un altro paese

Casagrande, 2018, pp. 110, € 14,50

di Jessica Cugini

Saleh Addonia è nato in Eritrea e cresciuto in un campo profughi in Sudan, dove a 12 anni è diventato sordo.

Dopo un’adolescenza trascorsa in Arabia saudita, da vent’anni è rifugiato a Londra. Già la sua vita si potrebbe leggere come un romanzo, che diventa suo malgrado notizia rispetto a questo primo libro.

Un libro pubblicato in Italia grazie a un crowdfunding (finanziamento collettivo). Un testo spiazzante, in cui ciascuno dei cinque racconti cambia modalità narrativa: ironici, pungenti, dissacranti, crudi.