Wole Soyinka (Traduzione di Marco Grampa)

La Strada

Jaca Book, 2018, pp. 126, € 12,00

Da rimarcare e da lodare l’insistenza con cui la casa editrice ripubblica, dopo il 1980 e il 1997, questo capolavoro che il drammaturgo nigeriano terminò nel 1965 e che fu rappresentato in quell’anno al Royal Theatre di Londra. Il perché lo dice bene Marco Grampa in prefazione: «È forse l’opera teatrale più riuscita di Soyinka, quella dove i vari strumenti linguistici meglio si fondono. Non è la prima in cui l’autore affronta il problema della morte, ma è in quest’opera che egli lo tratta in maniera più convincente».