Damiano Meo

Storie di semola e di semplicità - Culture migranti e dialoghi possibili

Culture migranti e dialoghi possibili

Racconti di incontri che avvengono avvolti dal profumo delle spezie, dalla condivisione di sapori e storie, le proprie e le altrui. Perché siamo esseri in dialogo, anche se spesso dimentichiamo quanto questo sia fondante nella nostra quotidianità che diventa sempre più multiculturale. L’autore lo ricorda con semplicità, passando dalla cucina di Yasmina al furgone arrugginito di Karìm, che dorme in un parcheggio. Ad accompagnare questo cameo di vite, la postfazione di mons. Gian Carlo Perego su dati e orizzonti dell’Europa e Italia delle migrazioni. (J.C.)