Claudia Berton.

Nel mondo alla rovescia - Appunti da un ambulatorio per immigrati

Zambon, 2016, pp.430, € 25,00

È insieme un diario e un’autobiografia con ampie escursioni nella geopolitica, nell’antropologia e nella filosofia. Con l’ambizione di collocare i gesti quotidiani d’impegno a fianco dei migranti in una lettura dei contesti che generano ingiustizie e disuguaglianze. La convinzione dell’autrice, già insegnante e studiosa di storia e cultura del Medioriente, è che non possa darsi dedizione piena senza una piena consapevolezza dei rapporti di forza politico-economici e senza la volontà di cambiamento.