Yukari Saito (a cura di)

Dalla bomba atomica al Pikadon

Quaderni di Satyagraha (29), 2016, pp. 160, € 16,00

Traduttrice e saggista, originaria di Tokio, l’autrice vive in Italia da trent’anni ed è una delle principali mediatrici culturali tra il Giappone e il nostro paese. Questo quaderno è incentrato sulle esperienze di Hiroshima e Nagasaki, sulla memoria e sulla elaborazione del dolore. Così il poeta Kiyoko Horiba: «Dato che la cosa era arrivata con un baleno, pika, seguito da un boato, don, che distrusse ogni cosa, per noi gente di Hiroshima non poteva chiamarsi che Pikadon. L’espressione “bomba atomica” suonava così asettica, altezzosa, indifferente».