Altreconomia

Piccola guida al consumo critico

Altreconomia, 2016, pp. 128, € 12,00

di Redazione

Da quando, un quarto di secolo fa, l’espressione “consumo critico” ha cominciato a entrare nel lessico dei movimenti per nulla convinti del modello di sviluppo dell’Occidente, e ha attirato l’attenzione delle famiglie e dei singoli cittadini è indubbio che qualche breccia si è aperta. Si è capito che la struttura e la direzione della macchina del consumo possono essere modificate cambiando i comportamenti di acquisto. Come? Rivedendo i criteri di scelta attraverso un esercizio di informazione sulla storia e la provenienza di ogni singolo prodotto, sull’impatto ambientale che esercita, sui diritti che rispetta o meno, sulla trasparenza dell’etichettatura…

Ecco questo testo è un ulteriore contributo per orientare i consumi e per stabilire le coordinate del percorso che vogliamo fare con il nostro carrello della spesa, con il conto corrente, con la bolletta energetica e via elencando. Dieci capitoli e dieci infografiche per chiarire che cos’è la filiera corta, come funziona l’equo e solidale e i gruppi di acquisto solidali, quali sono gli attori della finanza etica, perché si arriva a boicottare un prodotto, dove ci si può documentare e confrontare. All’orizzonte la sfida di sempre che richiede una notevole perseveranza: influenzare le politiche di produzione e le forme di distribuzione di beni e servizi.