W. L. Tochman

Oggi disegneremo la morte

Keller, 2015, pp. 232, € 15.50.

di Redazione

Un reportage letterario realizzato con il beneplacito delle autorità rwandesi, pubblicato in polacco nel 2010 e ora disponibile in lingua italiana.

L’autore, direttore dell’Istituto dei reportage di Varsavia, cerca di ficcare onestamente il naso nelle viscere della società per dar conto delle spaccature rimaste dopo il genocidio del 1994. «Qui nessuno si fida di nessuno.

Le risposte alle domande sono sempre vaghe. (…) La verità non paga. Sembra che molte famiglie mettano i bambini sull’avviso: tieni la lingua a freno, non aprire la bocca con gli sconosciuti, non fidarti troppo nemmeno di quelli che conosci».