Arte contemporanea africana

Informarsi

di Redazione

L’arte contemporanea africana rimane un argomento di nicchia ma, per chi conosce l’inglese e il francese, oggi è possibile tenersi aggiornati attraverso a una serie di media affidabili e seri. On line e non solo.

Contemporary And (www.contemporaryand.com) è un magazine on line in tre lingue (inglese, francese, tedesco) che si avvale di una rete di corrispondenti da tutti i paesi africani e riesce a fornire informazioni puntuali e complete e approfondimenti di spessore. Si definisce «una piattaforma per parlare di arte internazionale da una prospettiva africana». Ha una buona grafica e si fa consultare con facilità. In occasione Dak’Art 2014, ha iniziato a programmare due uscite cartacee l’anno. È pubblicato dall’Institut für Auslandsbeziehungen di Stoccarda, che supporta l’incontro tra le diverse culture e riconosce nell’arte un importante strumento di sviluppo.

Afrikadaa (www.afrikadaa.com) è una rivista d’arte contemporanea interattiva, realizzata a Parigi da un collettivo di artisti di origine africana. Esce con cadenza quadrimestrale e realizza numeri monografici, che possono essere anche sfogliati on line e che sono a tutti gli effetti dei libri d’arte. L’ultimo è dedicato alle “politiche del suono” ed è stato concepito come un viaggio sonoro. In francese e inglese.

IAM – Intense Art Magazine (www.iam-africa.com). Fondata da Céline Seror e dalla fotografa di origine camerunese Angèle Ettoundi Essamba, è una rivista semestrale che parla di arte, moda e design africano dal punto di vista femminile. Il sito di riferimento fornisce notizie e aggiornamenti, ma non può essere considerato un valido sostituto del magazine. In francese e in inglese.

Afrique in visu (www.afriqueinvisu.org) è una piattaforma virtuale dedicata in modo specifico alla fotografia africana. I testi sono scritti da fotografi ed esperti di fotografia. Gli aggiornamenti sono discontinui. In francese.

Okay Africa (www.okayafrica.com). Magazine on line, con un taglio molto popolare e orientato agli eventi e all’attualità. Si occupa di arte, costume, tv e molte altre cose. Ottima fonte di notizie, è aggiornato in continuazione. Non può essere considerata una pubblicazione di spessore. In inglese.

NKA Journal of contemporary African art (www.nkajournal.org). Rivista universitaria, pubblicata dalla Duke University Press e realizzata da tre eminenti studiosi di arte africana: Salah M. Hassan, Chika Okeke-Agulu e Okwui Enwezor. Taglio accademico, esce due volte l’anno.

Africa e Mediterraneo (www.africaemediterraneo.it). Non si occupa in maniera specifica di arte contemporanea africana, ma quando lo fa, riesce a essere competente. Vale la pena di citarla perché è l’unica pubblicazione in lingua italiana che, con una certa frequenza, tocca questo tema.