Ezechiele Ramin

Testimone della speranza - Lettere e scritti 1971-1985

Imprimenda, 2016, pp. 192, € 12,00.

di Redazione

«In mille modi siamo oppressi, ma non ci abbattiamo; ci troviamo nelle angustie, ma non ci disperiamo, perseguitati ma non abbandonati, abbattuti ma non annichiliti; morti ed ecco che viviamo, tristi ed ecco ci rallegriamo, poveri ma arricchiamo molti, nulla avendo e tutto possedendo». È un passaggio dell’omelia del comboniano ai fedeli di Cacoal, stato di Rondonia - Brasile, il venerdì santo 1985 (5 aprile). Verrà ucciso il 24 luglio 1985 da sicari pagati da latifondisti per il suo lavoro missionario a fianco dei “senza terra” e degli indios.