Jacques Ellul

Lavoro e religione. Per chi e perché lavoriamo?

Fondazione Centro Studi Campostrini, 2015, pp. 148, € 19,00.

di Redazione

Noto soprattutto come studioso e critico della società tecnica e del mercato, l’autore (Bordeaux, 1912-1994) è stato anche teologo protestante e molto ha scritto sul ruolo centrale che il lavoro riveste nella nostra società. In questa raccolta di testi, si oppone ad ogni idolatria del lavoro e ad ogni concezione del lavoro come manifestazione di obbedienza e di conformità al disegno divino. Ellul, cui guarda anche l’economista della decrescita Serge Latouche, rimane voce fuori dal coro e le sue riflessioni mantengono vigore e originalità.