Maguy Vautier, Jean Secchi

“Tantout”

L’Harmattan, 2015, pp. 68, € 13,00.

di Redazione

Un racconto-omaggio alla donna tuareg (“tantout” nella lingua dei pastori nomadi) da parte di una scrittrice e di un medico che hanno a lungo vissuto tra Niger e Mali. Descrivendo le fasi dell’esistenza in un accampamento nomade – infanzia, matrimonio, maturità, vecchiaia – gli autori concludono che «la donna è il pilastro della comunità tuareg, svolge un ruolo sociale di primaria importanza e gode di ampia libertà».