L'attesa di confine

Capoverde, terra di confine in bianco e nero.

Presentazione dell'autore


Gennaio 2010

 

Capoverde è terra di frontiera, una frontiera antica verso le americhe, un luogo di passaggio, di scambio, un non luogo...
I portoghesi ne hanno fatto uno scalo per il commercio di schiavi. Abolita la schiavitù, si è trattato per i discendenti afro-lusitani, di affrontare un'altra sfida: l'acqua.
L'attesa della pioggia, tra la terra e il mare, scandisce la vita della città di São Vicente, lontana dal turismo, ma al confine con l'occidente.
Anch'io ero solo di passaggio, durante una fermata tecnica in una traversata a vela dell'Atlantico, ma, come talvolta avviene, una sosta smuove più dell'intero viaggio.



Per la pubblicazione e/o diffusione di queste o altre immagini è necessario fare richiesta inviando una mail a online@nigrizia.it, oppure contattando direttamente l'autore